Salta al contenuto principale Salta alla navigazione principale Salta al piè di pagina

Progetto di eccellenza

Dipartimenti di eccellenza

logo eccellenza

La Legge di Stabilità 2017 (n. 232/2016) istituisce un "Fondo per il finanziamento dei dipartimenti universitari di eccellenza", volta ad incentivare, con un finanziamento quinquennale, l'attività dei Dipartimenti universitari che si caratterizzano per l'eccellenza nella qualità della ricerca e nella progettualità scientifica, organizzativa e didattica con riferimento alle finalità di ricerca di Industria 4.0. 

I progetti presentati dai 350 migliori Dipartimenti delle Università Statali (23 Dipartimenti dell'Università di Milano presenti nella graduatoria preliminare alla presentazione dei progetti per il finanziamento dell’eccellenza), sono stati valutati da una Commissione di sette membri che ha stilato la graduatoria finale dei 180 Dipartimenti di eccellenza assegnatari del finanziamento per il periodo 2023-2027.

Progetto di eccellenza 2023-2027

Il Dipartimento di Scienze della Terra “Ardito Desio” dell’Università degli Studi di Milano (a seguire DiSTAD) si pone in continuità con il Progetto di Eccellenza 2018-22 (di seguito ProDE 18-22) 
estendendo e approfondendo le ricerche sulle georisorse in un’ottica di ottimizzazione della loro gestione, di utilizzo responsabile e di tutela, al fine di sostenere scelte di sviluppo territoriale 
che si basino sui principi di sostenibilità ambientale, inclusione, transizione digitale e istruzione. 

Il progetto si articola in tre workpackages (WP) tematici che vertono su: 

1) utilizzo sostenibile e circolare delle georisorse con particolare riferimento alle risorse minerali, idriche ed energetiche; 

2) tutela e vulnerabilità delle georisorse, ponendo l’attenzione alle acque dolci, all’ambiente 
marino e alle matrici suolo e sottosuolo;

3) georisorse per la cultura, la coesione e l’inclusione, con attenzione alla valorizzazione e conservazione del patrimonio geoculturale, alla connettività del tessuto culturale del territorio e alla promozione delle aree interne. A questi si affianca un quarto WP trasversale, indirizzato a valorizzare l’utilizzo e la diffusione dei prodotti dei tre WP (e.g. banche-dati, cartografia, codici di calcolo) attraverso processi di digitalizzazione e innovazione.

Per sostenere le attività del progetto, il DiSTAD prevede il reclutamento di: 1 professore di prima fascia; 4 ricercatori a tempo determinato (di cui 2 supportati da cofinanziamento UNIMI); 2 
tecnici e 1 amministrativo a tempo determinato; 2 contrattisti di ricerca; lo sviluppo di nuove infrastrutture di alcuni laboratori strategici e il consolidamento del patrimonio analitico/strumentale esistente; formazione di II e III livello attraverso strategie multiple, che includono anche l’aumento delle borse di dottorato sull’attuale curriculum in Georisorse.